Controller per principianti, ne vale veramente la pena?

In questo articolo cercherò di spiegare perché possa risultare sbagliato spendere 200 euro circa per un controller pensando che "per cominciare" sia una cifra ragionevole. Ditemi la vostra lasciando un commento!

Capita spesso che aspiranti dj di circa 16 anni o dj d'annata di circa 35 anni entrino in Dj Hub e mi chiedono un controller di primo prezzo.. Si tratta di dj alle prime armi o di dj che un tempo usavano i giradischi e vogliono tornare alla loro vecchia passione ma con la tecnologia degli anni 10: il controller che pilota un software.

 

In entrambi i casi (giovani e meno giovani), se indaghi scopri che hanno fatto un errore in comune: sono andati da Mediaword o su Amazon e hanno buttato nel cesso una cifra tra le 90 e le 190 euro per un controller pacco della Hercules. Non offendetevi, chi vi scrive a suo tempo ha fatto la stessa stron***a! Sul web le fotografie possono far apparire una Hercules da 90 euro quasi competitiva con una console top di gamma. E allora perché spendere 6000 euro se con 150 ti porti casa qualcosa che SEMBRA offrire le stesse prestazioni?! ovviamente chi compra Hercules nel 95% dei casi non ha mai visto ne tantomeno toccato il prodotto: un gioccatolone di plastica, con latenza infinita e di dimensioni ridicole. Certo, tutti possiamo dire che con mille limiti funzionano. Ma con mille limiti appunto.

 

Prima di tutto vi spiego perché, a mio parere, sono soldi spesi male: se sei un/una dj che durerà più di una stagione incontrerai dopo poche settimane i limiti del controller Hercules. A quel punto non lo potrai vendere: non ha mercato (a meno che non lo vedi a 30 euro forse) e presto lo riporrai in un cassetto e lo conserverai a futura memoria. Se sei fortunato/a potrai rifilarlo a tuo cugino o al tuo fratellino. Ma anche se ti appassioni al djing, il tuo controller Hercules non varrà più di 4 monete e ti ritroverai a valutare se acquistare i controller da 200 - 250 euro che avevi inizialmente scartato perché ti apparivano troppo costosi!

 

Quali caratteristiche deve avere un controller di base per non avere particolari limiti e durare nel tempo? a mio parere, oltre ad una latenza accettabile sono tre:

  1. due jog wheel sufficientemente grandi per appoggiarci su tutte le 4 dita (e non solo il mignolo)
  2. un pitch da 10 cm (e non da 5 - 6 cm con cui è un'impresa assai ardua allineare il brano in entrata alla BPM di quello che state suonando)
  3. la funzione Key LocK - Master Tempo (che mantiene il cantato e le frequenze alte e medie inalterate nella tonalità, mente rallenta/aumenta la BPM)

Ovviamente parliamo di controller di base: la qualità della scheda audio sarà mediocre, utile per l'utilizzo domestico e non adatta ad essere collegata ad impianti di migliaia di watt. Esiste un prodotto nella fascia di prezzo indicata con tutte le le caratteristiche appena riportate? la risposta è NO! Di seguito riporto alcuni modelli interessanti ma che non soddisfano contemporaneamente le tre caratteristiche di base (tra parentesi vi indico i criteri che soddisfano e il prezzo che oggi pratichiamo noi di DJ HUB):

Se siete giunti fino a qui nella lettura significa che siete realmente interessati, quindi possiamo passare alla seconda parte, quella più interessante che svela anche il senso dell'articolo.

 

Parliamo di numeri: i controller che vi ho elencato costano circa 200 euro e comunque li dovete accoppiare ad un laptop di buone prestazioni (almeno 4 Gb di ram, meglio se 8) che potrebbe costare 400 euro. Siamo a 600 in totale. Se il vostro obiettivo è fare feste sappiate però che questi controller non sono adatti per essere collegati a due casse attive da 300 watt cadauna con un subwoofer (questo è il set up minimo per una festicciola). Vi pongo questo tema, perché se un chitarrista eventualmente suona per se stesso, è veramente improbabile che il dj abbia in testa questa idea: il dj suona per il dencefloor, o meglio la gente in pista!. 

 

Quindi dovrete noleggiare una console (100/200 euro a festa), oppure considerare da subito di acquistare un controller adeguato che oltre le caratteristiche sopra indicate abbia anche una scheda audio migliore e con il master output con connettori bilanciati XLR-cannon. Un'ottima soluzione è la Denon Dj MC 4000 (foto in alto) che presenta pure un robusto case in metallo, uscite bilanciate anche per il booth (funzione spia - monitor per il dj), due ingressi equalizzato per microfoni e un ingresso aux per poter collegare anche un giradischi con cavo della massa. Questo controller costa poco meno di 400 euro. Funziona se collegata ad un computer e siamo quindi ad almeno 800 euro, ma se avete in mente un Apple siamo ampiamente sopra i 1000 euro. E qui casca l'asino!

 

Con 1150 euro potete portarvi a casa un controller come il Denon Dj MCX 8000: stiamo parlando di un controller che funziona con il computer (avete la licenza di Serato DJ inclusa nel prezzo) ma lavora anche in modalità stand alone. Attenzione: potete inserire non una ma due chiavette USB, indipendenti e linkabili una all'altra sui due deck con un display per canale. Inoltre vi portate a casa un mixer digitale a quattro canali (o un controller a 4 deck se lo collegate al computer) che ha inclusa anche la funzione DVS in modo da poter collegare, oltre a dei player/cdj, anche vecchi giradischi analogici e utilizzarli per controllare file MP3 grazie a puntine TIME CODE. Infine questa macchina ha una porta Ethernet collegabile alla centralina che comanda le luci per sincronizzare il segnale al meglio con gli effetti. Come anticipato, da Dj Hub la vendiamo a 1150 euro, che suddividiamo di nora anche a 120 giorni.

 

E' vero, stiamo parlando di quasi del doppio della cifra iniziale (sebbene da noi frazionabile in quattro rate mensili) ma con una soluzione di questo tipo, se il djing diventerà una passione che vi accompagnerà negli anni, non dovrete mai più cambiare attrezzatura (a meno che voi vogliate acquistare lo standard professionale / da club proposto da Pioneer Dj) e se invece poi vi stuferete avrete in mano un'apparecchiatura che potrete rivendere ad un ottimo prezzo!

 

Non dimenticate che se i vostri genitori volevano fare il dj non avevano molte alternative: dovevano acquistare una coppia di SL 1200 di Technics e un mixer e andavano a spendere l'equivalente di circa 3000 euro, oltre ai vilili che costavano cadauno gli 8 - 10 euro di oggi! 

 

Vivete in un tempo in cui la tecnologia rende alcune cose più semplici ed economiche ... ma non puntate al minimo: ricordate che volare alto è più divertente : )

 

PS: ovviamente a noi piacciono tutti i dj e tutti i controller, l'importante è che li compiate da DJ HUB! : )